La giovane Calabria che resiste

LA GIOVANE CALABRIA CHE RESISTE

Ben volentieri pubblichiamo questo video realizzato in occasione del 25 aprile 2020 dai ragazzi della classe 3 C dell'Istituto Comprensivo “Bova Marina - Condofuri” plesso di Palizzi.
È il paese calabrese dove nacque 100 anni fa Bruno Tuscano, il tenente partigiano comandante della Colonna Giustizia e Libertà "Renzo Giua" fucilato a San Maurizio Canavese il 24 gennaio 1945 dai paracadutisti fascisti repubblicani del battaglione "Nembo".
Un filo lungo 1400 km lega i nostri due paesi alla storia dell'eroe che si sacrificò per salvare i propri compagni e questo video assume, dunque, un particolare significato: quello di un "gemellaggio partigiano" tra due comunità che si prendono cura della sua memoria.
Infatti, se noi qui a San Maurizio Canavese conserviamo la forte testimonianza dei luoghi reali, come "La stanzetta di Bruno", dove trascorse le ultime ore di vita, anche i suoi giovani concittadini, guidati dal bravo prof. Pasquale Massara, hanno creato la loro simbolica "stanzetta”.
È l'aula che frequentano (meglio dire: hanno frequentato) tutti i giorni.
L'hanno dedicata a Bruno durante l'inaugurazione dello scorso anno scolastico.
In questo locale sono cresciuti umanamente e culturalmente, immaginando di avere al fianco questo esaltante compagno ideale, che salutò la vita con le parole più belle: giustizia e libertà.
L'immagine di questa riconoscente memoria, che non si ferma neppure davanti al virus, è ben raffigurata nel video, dove i ragazzi si ridestano "dal rifugio comodo delle proprie occupazioni personali, per aprirsi, sull'esempio di Bruno, alla scelta coraggiosa gratuita dell'impegno civile, del volontario donarsi solidaristico e comunitario".
Plaudiamo, dunque, all'impegno di questi nostri giovani "gemelli" e alla loro amorevole attenzione alla memoria di Bruno e, più in generale, ai valori della Resistenza.
Una sensibilità e un atteggiamento ben diversi dal disinteresse fin qui dimostrato da istituzioni e associazioni calabresi, che fa loro onore.
Nelle ragazze e nei ragazzi della 3 C di Palizzi riconosciamo la speranza e il futuro della giovane Calabria che resiste!