"L'Incontro" a Le Person dij Partigian con Bruno Segre: siate orgogliosi del vostro museo!

Sabato 26 ottobre 2019 "Le Person dij Partigian" hanno ospitato l'avvocato Bruno Segre - un "giovanotto" di 101 anni dalla memoria prodigiosa, che non si arrende e continua a lottare per la libertà e i diritti umani."L'Incontro" organizzato dalla Sezione Anpi "Giuseppe Ferrero", con il patrocinio comunale, é statotoccante anche per l'illustre ospite, che, visitando questi locali-prigione, dove i paracadutisti fascistidel battaglione "Nembo" tennero in ostaggio civili e partigiani, ha rivissuto la sua drammaticavicenda di antifascista raccontata nel memoriale "Quelli di via Asti – memorie di un detenuto nellecarceri fasciste nell’anno millenovecentoquarantaquattro (SEB27, 2013)."Voi sanmauriziesi - ha commentato Segre - siate orgogliosi di questo luogo, perché è un veromuseo della Resistenza che ne mantiene viva la memoria e per com'è organizzato fa invidia aTorino!".Poi, dialogando con il referente de "Le Person dij Partigian", Franco Brunetta, ha rievocato leesperienze politiche dei lunghi anni della sua vita di fronte a una folla di persone - tra cui PrimoAmadio, presidente della Sezione Anpi, e giovani studenti della media "Remmert" - che ha seguitocon molta attenzione le sue parole.Al termine dell'applaudita testimonianza l'avv. Segre, definito “l’uomo dei due secoli”, ha firmato ledediche sui suoi libri: “Non mi sono mai arreso” e “Quelli di via Asti”.

(fb)